Durante le ultime settimane da assessore alla cultura, sto parlando del lontano Agosto 2011, ero riuscito a far inserire Manciano fra le sale sperimentali del progetto di Open Sky riguardante il cinema satellitare. Il progetto sperimentale prevedeva l’attivazione gratuita del sistema e di tutta l’assistenza necessaria per i primi dodici mesi.

Tale tecnologia permette di proiettare nella nostra sala degli eventi streaming, cioè riproducendo il flusso di informazioni proveniente dal satellite. Uno po’ come avviene nelle case di chi ha Sky.

I vantaggi derivanti dall’applicazione di questa tecnologia sono enormi, infatti grazie a questo sistema è possibile proiettare, oltre ad una vasta gamma di film, anche eventi sportivi, concerti e spettacoli teatrali.

La tipologia di spettacoli è la seguente:

  • Prime teatrali ed eventi culturali
  • Eventi sportivi come ad esempio partite di calcio in 3D
  • Cinema d’essai
  • Concerti musicali
  • Spettacoli e film per bambini
  • Film in lingua inglese


(Diagramma di informazione sulla tecnologia)

Nelle ultime settimane sono stati proposti i balletti del Bolshoi di Mosca e dell’Opéra di Parigi, molti concerti rock, come ad esempio quello dei Red Hot Chili Peppers. Poi performance di artisti italiani come Renato Zero e Ligabue, concerti classici come quello del pianista cinese Lang Lang. In uscita la stagione operistica del Metropolitan di New York, portata sul grande schermo per gioire, soffrire, entusiasmarsi, combattere accanto ai grandi personaggi dell’opera, da Faust a Siegfried, da Anna Bolena a Don Giovanni. Per non parlare di tutti gli eventi sportivi, come la finali NBA, il Roland Garros etc etc…

E’ evidente come questa tecnologia possa trasformare la sala cinematografica in un luogo di incontro, ritrovo e confronto tra generazioni, ampliando e diversificando notevolmente l’offerta.

Purtroppo nessuno ci restituirà i mesi perduti, l’ex-sindaco Mecarozzi, dopo la mia epurazione rimise il progetto nel cassetto in modo completamente inspiegabile, soprattutto considerando che il mio lavoro aveva permesso di essere inseriti fra i cinema sperimentali (solo 60 in tutta Italia) e quindi regalare tutto questo ai mancianesi “a costo zero”

In ogni caso, guardiamo al futuro, date un “voto intelligente” fra 7 giorni e nel giro di un mese avremo il cinema satellitare a Manciano, senza nessun costo per le casse comunali, ma con un bel servizio per noi mancianesi… Venerdì ho avuto la garanzia che in tempi brevissimi potremo attivare il tutto…